110 anni di innovazione nell’edilizia: nuovo anniversario per CMB

A dieci anni dal centenario, CMB festeggia la sua spinta verso l’innovazione nell’edilizia con una campagna stampa e un kit di allestimenti per la comunicazione interna ed esterna.

CMB continua a costruire innovazione nell’edilizia. A dieci anni dal centenario, ha altre buone ragioni per festeggiare, e lo fa con una campagna stampa e un kit di allestimenti per la comunicazione interna ed esterna. Al traguardo del 110° anniversario, conferma il ruolo acquisito del mondo delle costruzioni e rilancia con nuovi progetti sempre più sfidanti. Come la costruzione di grattacieli a Milano, di ospedali a Copenaghen, di tranvie a Firenze. Ma anche le ristrutturazioni di edifici alti – ultima sfida nel settore – e la ricostruzione nelle aree colpite dai sismi.


Nome progetto:
110° anniversario

Attività:
Campagna pubblicitaria

Cliente:
CMB

Settore:
Edilizia

Anno:
2018


La campagna stampa sintetizza il contributo di innovazione nell’edilizia fornito da CMB. L’anniversario aziendale è anche un’occasione per fare il punto sul know how acquisito non solo sul versante delle costruzioni, ma anche su quello della sicurezza e della sostenibilità. CMB ha il merito di avere introdotto nuovi standard e procedure per ridurre gli infortuni in cantiere. Oggi guarda dall’alto le città e vede nuove frontiere di espansione, anche all’estero. Con l’obiettivo di cambiare in meglio la vita delle persone e interpretare l’anima di ciascun territorio, unico e prezioso per tutte le sue peculiarità.

Il kit di allestimenti porta in sede un’atmosfera di festa e di novità, mostrando a tutti i soci e lavoratori il segno del tempo e la visione del futuro. Il nuovo marchio condensa i significati in una forma rettangolare, che evoca il metodo di costruzione in altezza, mattone per mattone. L’immagine coordinata a corredo dell’evento valorizza l’impegno di un’azienda che continua a fare storia in Italia e all’estero, a costruire innovazione, a creare spazi urbani e grandi infrastrutture, a recuperare edifici storici.

ALTRI PROGETTI

Contattaci